Rubinì - Gabriella Capodiferro

Gabriella Capodiferro
Vai ai contenuti






1974 - Aleardo Rubini, Pescara


Questi  ultimi dipinti di Gabriella Capodiferro, pur risolvendosi negli esiti  finali in rinnovate formulazioni spaziali, devono la loro origine  espressiva agli antichi moduli visivi che sono stati da sempre alla base  delle sue esperienze; moduli da ricollegare, in un modo o nell'altro,  agli anni della formazione veneziana. Un quadro della Capodiferro non  potrebbe essere, inevitabilmente, se non uno scintillante arabesco;  arabesco tonale, beninteso, dove adesso le partiture coloristiche  sembrano prendere nuovo corpo e sostanza attraverso un'elaborazione che  tiene conto appunto delle possibilità di ridurre il dato materico a  impronta più naturalistica e costante, solcata nel suo insieme da  qualche tocco d'incisività lineare che meglio ne asseconda e svolge la  forma.









HOME      INDIETRO










Gabriella Capodiferro con Aleardo Rubini
ultimo aggiornamento: 7 giugno  2022
per contatti:   mgc.capodiferro@alice.it
Torna ai contenuti